Pricing Table Particle

Quickly drive clicks-and-mortar catalysts for change
  • Basic
  • Standard Compliant Channels
  • $50
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 1 GB of space
  • Support at $25/hour
  • Sign Up
  • Premium
  • Standard Compliant Channels
  • $100
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 10 GB of space
  • Support at $15/hour
  • Sign Up
  • Platinum
  • Standard Compliant Channels
  • $250
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 30 GB of space
  • Support at $5/hour
  • Sign Up

The Great Meeting

Oltre il social, la grande realtà degli appassionati di Gardaland! Oggi vi raccontiamo il nostro meeting Gardaland 2018.

Domenica 24 giugno 2018 si è tenuto a Gardaland il nostro terzo raduno annuale, con ospiti eccezionali ed una giornata esclusiva. Il nostro staff, ovvero i 2 Stefano, Davide, Alex e Marco, erano prontissimi per accogliere tutti gli appassionati in questa grande giornata. Dopo mesi di lavoro, organizzazione e contatti, finalmente arriva il fatidico 24 giugno. Il tutto inizia nella mattinata di quella domenica soleggiata: il punto di ritrovo è l'iconico Castello della vecchia entrata, dove fin dalle 9 iniziano ad arrivare i diversi iscritti all'evento; nel mentre noi consegniamo il necessario: le spille identificative, le caramelle, le bottigliette d'acqua e il pass speciale per 5 Elements. Inizia anche la spiegazione del gioco a tema che avrebbe rappresentato le prime 2 ore della giornata, la Battaglia di Nefertiti (divisa in "Avventura da Brividi" per i più temerari e "Fantastica Avventura" per chi ama le attrazioni tranquille); per l'occasione abbiamo preparato e disegnato delle mappe speciali e dei piccoli contenitori a forma di piramide, contenenti le domande a cui rispondere per accedere alle varie attrazioni in lista. Dopo aver assistito al fantastico Welcome show, con la colonna sonora Generazione Gardaland, i 2 gruppi di appassionati hanno intrapreso la battaglia, tra chi ha sfidato le rapide delle Jungle Rapids o ammirato il panorama da Flying Island, e chi non ha temuto un viaggio su Oblivion o una caduta da Space Vertigo. A mezzogiorno eccoci tutti all'entrata dell'Osteria di Capitan Hook, con l'arrivo dei grandi Ospiti (dopo una piccola passeggiata per i viali del Parco): in più di 70 siamo entrati, pronti a sederci ai numerosi tavoli riservati, nel ristorante meglio tematizzato tra i parchi italiani, per pranzare in compagnia di Giorgio Tauber, Claudio Mazzoli e la moglie Patrizia, e con la partecipazione a sorpresa di Alberto, Andrea e Chiara di Poliscultura, l'azienda di scenografi che ha realizzato gran parte dei progetti scenografici del Parco. Un'ottima pizza o una cotoletta con patatine è stato sicuramente il modo giusto per rifocillarci prima dell'intervista. Alle 13:40 eccoci tutti al Gardaland Theatre: sulle note della storica "Sei a Gardaland" gli ospiti sono entrati nel teatro, che per l'occasione presentava sui ledwall del palco i disegni del tempio de La Valle dei Re e gli alberelli parlanti di Fantasy Kingdom fatti del nostro Davide; giusto il tempo di mettersi comodi in platea ed ecco il video introduttivo riguardante un viaggio indietro nel tempo fino al 1988, quando è stata inaugurata la grande dark ride, la festeggiata, che poche settimane prima aveva compiuto 30 anni. Davide, che presenziava sul palco, ha introdotto con una piccola presentazione i due grandi Ospiti, dando il via all'intervista esclusiva, elemento principale del raduno. Abbiamo parlato, dopo un piccolo riassunto della storia dal 1975 al 1988, della grande attrazione a tema egizio, che quest'anno ha spento 30 candeline: come è nata l'idea, come è stata costruita, i problemi durante la sua realizzazione, il successo che ne è scaturito. Giorgio e Claudio ci hanno fornito diversi dettagli e aneddoti parlando anche in generale del Gardaland di un tempo. Nella seconda parte dell'intervista i due Ospiti ci hanno descritto il Gardaland della seconda direzione: Claudio in quanto scenografo ha parlato delle sue grandi realizzazioni scenografiche (da Fuga da Atlantide a Mammut, da Fantasy Kingdom alla Locanda del Corsaro Nero), facendoci scoprire in una versione inedita il dietro le quinte da chi ne è stato protagonista, mentre Giorgio ha parlato da esterno con le sue impressioni e i suoi giudizi. Anche il pubblico ha partecipato attivamente con delle domande inerenti i colori e i restauri delle scenografie, i dettagli di Space Vertigo, ed altre richieste dettagliate sorte dalla curiosità di veri appassionati. Dopo un finale divertente e amichevole, anche con i ragazzi di Poliscultura, abbiamo fatto alcune foto di gruppo sul palco del teatro, selfie e autografi, e abbiamo consegnato le nostre cartoline e segnalibri con protagonisti i disegni de La Valle dei Re e di Atlantide realizzati da noi. Dopodiché molti hanno deciso di rimanere dentro al teatro per godersi Gardaland On Broadway, scegliendo i posti migliori, mentre alcune persone hanno preferito passeggiare per il Parco e farsi qualche attrazione. Giudizio positivo del nostro Giorgio Tauber per il musical di Gardaland, prima di uscire e ritrovarci con tutti gli altri appassionati davanti al grande tempio egizio per una foto di gruppo, e per salire poi su Ramses e I Corsari in compagnia degli Ospiti. Altri aneddoti, dettagli, scatti fotografici, e copie dei nostri disegni in regalo a Giorgio e Claudio prima di salutarli e ringraziarli per la disponibilità. La nostra giornata ha continuato con il sacrificio umano della Battaglia di Nefertiti: il caposquadra del team vincente (il quale è riuscito a fare più attrazioni, durante il gioco del mattino) ha ricevuto un piccolo regalo, mentre il caposquadra del team che ha perso..., è stato portato in sacrificio dietro al grande tempio, ovvero sotto la cascata Hawaii. Un attimo di libertà prima di andare tutti insieme a cenare alle 19 presso l'Aladino: una pausa più che meritata, nella sala riservata per noi del ristorante. Alle 20:15 tutti davanti al PalaTenda per accedere allo spettacolo 5 Elements, entrando anticipatamente grazie ai nostri pass speciali, per prenderci i posti migliori; non può certo mancare questo grande show che in questa stagione ha avuto più che successo! Terminato lo spettacolo, una foto di gruppo con la direzione artistica: Gabriele e il Mago Alan insieme a tutti i presenti, per un'altra foto ricordo della giornata. Non poteva mancare un giro serale sulle attrazioni tematizzate da Claudio Mazzoli stesso, come sul rilassante Volaplano o sull'imponente Mammut, prima di raggiungere sul tardi Piazza Valle dei Re per assistere allo show finale #GenerazioneGardaland, e per un saluto collettivo. La giornata si è conclusa ma i ricordi di questo evento rimarranno indelebili, e ci teniamo a ringraziare tutti coloro che, appassionati di Gardaland e fan della nostra pagina, hanno voluto partecipare al nostro meeting, dimostrando fiducia. Diverse persone hanno partecipato per la terza volta e ovviamente questa cosa ci fa onore! Vogliamo ringraziare ancora gli Ospiti per la disponibilità, la simpatia e l'entusiasmo con cui hanno accolto il nostro invito: Giorgio, Claudio, Patrizia, Alberto, Andrea e Chiara; ringraziamo la direzione del Parco e la direzione artistica per la disponibilità e l'accoglienza; un ringraziamento speciale ai gestori delle altre fan page del Parco, che hanno voluto partecipare e in particolare a Irene e Alessandro per il loro contributo. Noi, intanto, stiamo già pensando al prossimo meeting!


Dietro la nostra pagina c'è ogni giorno tanto lavoro da eseguire a livello amatoriale: la gestione di Facebook e Instagram (dai messaggi, alle richieste e domande, dai post da pubblicare alle foto, dai video ai commenti da monitorare, dal gruppo Fb al monitoraggio di eventuali comportamenti inadeguati da parte di nostri fan), la raccolta di info e suggerimenti da inoltrare al Parco, la realizzazione di video, rubriche, la gestione di YouTube e del nostro sito, l'aggiornamento quotidiano di previsioni meteo realizzate direttamente da noi e previsioni d'affluenza, fino alla realizzazione di disegni a mano originali. Questo non ci bastava: volevamo andare oltre il social, e il modo migliore era organizzare un raduno, creando però una giornata esclusiva, costituita da eventi fatti apposta per noi appassionati. Nasce così, nel maggio 2016, il nostro primo meeting, un evento unico per vivere la giornata al Parco in compagnia di persone con la stessa passione per Gardaland; in realtà non sapevamo come sarebbe andata, ma 61 persone hanno partecipato malgrado la pioggia, dandoci fiducia e la voglia di ripetere l'evento (nonostante il primo fosse strutturato in modo semplice). Visto il successo del raduno, durante i mesi successivi ci viene in mente per gioco la fantastica idea di portare al Parco ed intervistare il co-fondatore e primo direttore generale di Gardaland Giorgio Tauber; l'idea prende piede e Giorgio stesso ne è entusiasta: ad inizio luglio 2017, 80 persone partecipano al nostro secondo meeting, che per l'occasione ha al suo interno anche un'originale caccia al tesoro realizzata interamente da noi (elaborata a mano per gli appassionati del Parco e per festeggiare il tema piratesco) e un'intervista esclusiva al Theatre a Giorgio Tauber e al direttore artistico Antonio Giarola. E' stata l'occasione per celebrare la storia del Parco e i 25 anni de I Corsari. Reduci dal successo anche di questo raduno (con Giorgio stesso già pronto per partecipare anche l'anno successivo) sempre per gioco appare nella nostra mente la volontà di invitare anche un'altra colonna portante della storia del Parco: lo scenografo Claudio Mazzoli (che per Gardaland ha realizzato la maggior parte delle tematizzazioni presenti). Anche Claudio accetta l'invito con entusiasmo e, a sorpresa, partecipano anche i ragazzi di Poliscultura: a fine giugno 2018 ben 100 persone partecipano al nostro terzo raduno, un'occasione per festeggiare i 30 anni de La Valle dei Re (ma anche i 10 anni di Mammut, i 15 di Fuga da Atlantide e 20 anni di Space Vertigo e Blue Tornado) con la presenza di Giorgio, Claudio e sua moglie Patrizia, e l'azienda scenografica Poliscultura impersonata da Alberto, Andrea e Chiara.

Scritto da DavidZen.

Leggi l'articolo

Articolo successivo: Blue Tornado

Pronti a salire a bordo della macchina del tempo? Ecco il primo di una serie di articoli che andranno a ripercorrere la storia delle principali attrazioni del nostro amato parco. Oggi parliamo di lui, una leggenda, un mito, da molti considerato il simbolo dell'adrenalina, colui che ti metteva fretta di diventare grande per poterci fare finalmente un giro.....