Pricing Table Particle

Quickly drive clicks-and-mortar catalysts for change
  • Basic
  • Standard Compliant Channels
  • $50
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 1 GB of space
  • Support at $25/hour
  • Sign Up
  • Premium
  • Standard Compliant Channels
  • $100
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 10 GB of space
  • Support at $15/hour
  • Sign Up
  • Platinum
  • Standard Compliant Channels
  • $250
  • Completely synergize resource taxing relationships via premier market
  • 30 GB of space
  • Support at $5/hour
  • Sign Up

Ramses tra passato e presente. Ma il futuro?

Cosa possiamo aspettarci dal futuro di Ramses? Vi illustriamo cosa abbiamo immaginato.

Sicuramente una delle attrazioni più chiacchierate negli ultimi anni. Oggetto di rumors, critiche e problemi. Siamo chiari, Ramses potrà rimanere così ancora a lungo? A nostro avviso no e non ci vuole un grande mago per accorgersene. Ma andiamo con ordine. Lo scorso anno, o meglio, dal 2017, si è parlato a lungo di un'eventuale chiusura della dark ride interattiva all'interno del tempio di Abu Simbel. Chiusura in vista di una futura novità 2019 - 2020 che alla fine non è ancora avvenuta. Il progetto sembrava esserci e probabilmente c'è ancora, ma al momento i piani sono cambiati e di conseguenza è stato accantonato. Di cosa si sarebbe trattato? Sempre secondo alcuni rumors, di un family launched coaster, per la maggior parte indoor e con una parte anche outdoor. Un qualcosa di simile alla celebre Revenge of the Mummy (con le dovute proporzioni) presente nei parchi Universal Studios. Potrebbe essere ancora questo quello che riserva il futuro per la storica dark ride del parco? Potrebbe essere, mai dire mai. Proviamo però a lavorare di fantasia, ipotizzando qualcosa che potrebbe essere realizzato, magari anche risparmiando una buona somma di soldini. Restiamo in ambito dark ride interattive, aggiungendo però un importante elemento: dei grandi schermi 3D. Immaginate un percorso su rotaia elettrificata, un mezzo di trasporto simile ad una jeep da safari (che porti 8-10 persone) che lo percorre, una spedizione di cercatori d'oro pronti a profanare le tombe degli antichi faraoni e a sfidare le più temibili maledizioni. Si entra nel tempio, dopo qualche minuto d'attesa, si sale a bordo della jeep, equipaggiati di occhialini 3D e pistola (le mummie di solito non sono pacifiche). Si parte, l'ambientazione è molto simile a quella attuale (basta una rinfrescata alle vecchie scenografie), sono stati tolti gli alieni-mummie-robot. Si arriva al primo schermo, la jeep (che ruota a 360° e si muove, come le poltrone del vecchio cinema dinamico) si posiziona di fronte allo schermo e la storia inizia. Direte ok, e cosa cambia? Beh, non si spara più a dei bersagli luminosi, ma a delle vere e proprie mummie (e non solo..) che vi verranno incontro, grazie anche all'effetto 3D. 4, 5, 6 schermi, ben adattati al contesto e alle scenografie della vecchia Valle dei Re... potrebbe essere una buona soluzione. Un'attrazione simile è stata inaugurata in un altro parco del gruppo Merlin, Heide Park (Germania) a tema Ghost Busters, riscuotendo un buon successo (video in fondo all'articolo). Ovviamente questa è un'ipotesi che non trova conferme, solo frutto di un'analisi di quello che sarebbe più conveniente fare all'interno di quello che è sicuramente il simbolo del nostro Gardaland, andando a risolvere i problemi di vecchiaia della dark ride ideata e realizzata dai fratelli Mazzoli nel lontano 1988.

Scritto da Alex Z.

Leggi l'articolo

Articolo successivo: The Great Meeting

Domenica 24 giugno 2018 si è tenuto a Gardaland il nostro terzo raduno annuale, con ospiti eccezionali ed una giornata esclusiva. Il nostro staff, ovvero i 2 Stefano, Davide, Alex e Marco, erano prontissimi per accogliere tutti gli appassionati in questa grande giornata.....